Chirurgia dell'orecchio Otoplastica

La struttura esterna delle orecchie, la cui funzione principale è il senso dell’udito, è visibile. Per questo motivo, a causa di alcune deformazioni o malformazioni congenite delle orecchie, le persone sono disturbate. Le malformazioni alle orecchie, che causano problemi psicologici in giovane età, soprattutto nei bambini, possono causare problemi di autostima in età più avanzata. Per questo motivo, è possibile risolvere in modo permanente il deterioramento della struttura dell’orecchio, che ha completato il suo sviluppo a partire dall’età di 6 anni, con un intervento di estetica auricolare. Se non volete che la psicologia dei vostri figli si deteriori o se volete aumentare la vostra scarsa autostima, potete scegliere la chirurgia estetica delle orecchie.

Operazione di estetica auricolare

Le orecchie completano il loro sviluppo dopo i 6 anni di età. I problemi alle orecchie, congeniti o accidentali, si manifestano negli individui. Questo può causare problemi di autostima in molte persone. È possibile risolvere l’intervento di estetica auricolare se le orecchie mancano del tutto o in parte alla nascita, se la cartilagine intorno all’orecchio è sporgente, se l’orecchio ha un aspetto rugoso, se le punte delle orecchie sono eccessivamente appuntite, se le orecchie sono inclinate in avanti o se il padiglione auricolare è stato perso in seguito a un incidente. In alcuni casi, il problema in un orecchio può comparire in entrambe le orecchie. Il problema più comune è l’aspetto prominente dell’orecchio. Poiché le persone sono insoddisfatte dal punto di vista estetico, possono trovare una soluzione permanente con la chirurgia estetica delle orecchie, che è molto semplice.

Come viene eseguita la chirurgia dell’orecchio sporgente?

Se il paziente sottoposto a chirurgia dell’orecchio prominente è un adulto, la procedura viene avviata somministrando un’anestesia locale dopo la somministrazione di un farmaco sedativo. Se il paziente è in giovane età, la procedura viene avviata applicando l’anestesia generale. Vengono determinati i punti da cucire dietro l’orecchio. Viene praticata un’incisione sulla pelle dietro l’orecchio e il tessuto cartilagineo viene limato attraverso questi tagli per dare all’orecchio l’aspetto curvo desiderato. L’angolo tra l’orecchio e la testa viene ristretto con punti di sutura tra la superficie dell’orecchio e la membrana dell’osso cranico e la forma prevista dell’orecchio viene data con punti di sutura. In alcuni casi, può essere necessario trattare anche il lobo dell’orecchio per mantenere le proporzioni. In questo caso, il tessuto viene rimosso da dietro il lobo dell’orecchio. Nell’ultima fase, il processo viene completato con suture estetiche.

Cose da considerare dopo l’intervento chirurgico

Cose da considerare dopo l’intervento all’orecchio;

  • Un giorno dopo l’intervento è necessario effettuare la medicazione.
  • Dopo la prima ispezione, viene applicato un elastico per capelli non troppo stretto, ma che mantenga stabili le orecchie. La fascia deve essere indossata per tutto il tempo consigliato dal medico.
  • Per almeno un mese si deve indossare un elastico per capelli per evitare la torsione e per proteggere l’orecchio, soprattutto di notte.
  • Dopo l’intervento è necessario applicare del ghiaccio per ridurre il gonfiore.
  • I farmaci somministrati devono essere utilizzati in modo completo.
  • È possibile che per alcune settimane si verifichi un intorpidimento del tessuto cutaneo dell’orecchio; questo è normale.
  • Non applicare trattamenti termici come l’asciugatura dei capelli fino all’approvazione del medico.
  • Il problema del sanguinamento che si verifica dopo ogni intervento chirurgico è presente anche negli interventi all’orecchio. È possibile che si verifichino raccolte di sangue all’interno e dietro l’orecchio; in tal caso è necessario consultare il medico.
  • Se l’area non viene toccata con le mani dopo l’intervento, può verificarsi un’infezione.
  • In alcuni casi, i punti di sutura inseriti nell’orecchio possono causare la formazione di acne. In tal caso, è necessario informare il medico e, se necessario, i punti di sutura verranno rimossi con un processo di pulizia.

Esiste un limite di età per la chirurgia dell’orecchio sporgente?

Lo sviluppo dell’orecchio si completa in gran parte dopo i 6 anni. Per questo motivo, se c’è un grosso problema in termini di salute, la chirurgia dell’orecchio può essere eseguita dopo i 6 anni di età. L’esecuzione di questi interventi in giovane età abbrevia il periodo di recupero e previene i traumi psicologici che il bambino vivrà in futuro. La chirurgia dell’orecchio viene eseguita in anestesia generale nei bambini e nei giovani, mentre negli adulti viene eseguita in anestesia locale.

Quanto tempo richiede la chirurgia dell’orecchio sporgente?

L’intervento all’orecchio dura in genere 1,5 ore se non si verificano situazioni particolari.

Ci saranno cicatrici dopo la chirurgia dell’orecchio sporgente?

Le operazioni all’orecchio sporgente sono una procedura eseguita con incisioni effettuate sul retro dell’orecchio. Pertanto, non vi è alcuna traccia visibile. Dietro l’orecchio c’è una cicatrice molto poco evidente.

La chirurgia previene l’udito?

Gli interventi estetici all’orecchio sono operazioni eseguite per modificare la struttura dell’orecchio esterno, in modo da non interferire con l’udito.

Ci sarà dolore dopo un’otoplastica Otoplastica?

Poiché la chirurgia dell’orecchio prominente è un intervento chirurgico, è normale avere dolore nei primi giorni. Durante questo periodo, è possibile utilizzare gli antidolorifici indicati dal medico. Tuttavia, questi dolori non sono insopportabili.

Dopo l’operazione sarà evidente che è stata eseguita una chirurgia dell’orecchio importante?

Quando si effettua il primo intervento, si verificano gonfiore e lividi a causa della procedura chirurgica. Questi gonfiori iniziano a diminuire dopo 1 settimana e i punti di sutura vengono rimossi, al massimo dopo 1 mese, non è evidente che si è stati operati.

Quando vengono rimossi i punti?

Le suture autodissolventi sono generalmente utilizzate negli interventi alle orecchie di primo piano. 1 settimana dopo l’intervento, le suture iniziano a dissolversi e scompaiono completamente entro 2-3 settimane.

Quando fare il bagno dopo un intervento chirurgico?

Dopo l’intervento all’orecchio, l’acqua non deve toccare la zona cucita per un po’ di tempo. È possibile fare un breve bagno 1 settimana dopo l’intervento. Dopo 15 giorni, potete fare il bagno come volete.

Quanto dura la fascia?

Dopo l’intervento alle orecchie, si consiglia di indossare un elastico per capelli, soprattutto di notte, per evitare che le orecchie si pieghino e per proteggere le orecchie. Sebbene questo periodo vari da persona a persona, si consiglia una media di 1 mese.