La caduta dei capelli è uno dei problemi più comuni. Per risolvere la caduta dei capelli in modo permanente, è necessario conoscerne la causa principale. Una volta capito qual è il problema, sarà molto più facile trovare la soluzione. La cura impropria dei capelli nella vita quotidiana è una delle cause della loro caduta. Tra i fattori alla base della caduta dei capelli, anche le applicazioni quotidiane errate per la cura dei capelli possono causarne la caduta. L’uso di shampoo chimici, le frequenti tinture e l’uso frequente di trattamenti termici come il phon sono tra i motivi che causano la rottura e lo spezzamento dei capelli. Pettinare i capelli bagnati può causare la caduta dei capelli, poiché la loro elasticità aumenta quando sono bagnati. Una raccolta troppo stretta di capelli nella vita quotidiana causa anche una perdita di capelli chiamata alopecia trazionale nella linea della fronte. La caduta dei capelli è dovuta agli errori commessi nella vita quotidiana.

La calvizie ereditaria è una delle forme più comuni di perdita di capelli. Queste fuoriuscite sono causate dalla predisposizione genetica e dagli andorogeni, cioè gli ormoni maschili. In caso di perdita di capelli ereditaria, soprattutto negli uomini l’attaccatura dei capelli è tirata indietro e si verificano aperture nella parte superiore. Nelle donne, si osserva sotto forma di aperture nella linea della fronte e di diradamento e sfoltimento dei capelli nella zona della testa. Questa situazione può essere fermata o completamente evitata utilizzando alcuni trattamenti e prodotti dermocosmetici di supporto. Tuttavia, in alcuni casi si verifica una perdita permanente dei capelli. Dopo aver subito una perdita permanente di capelli, l’unica soluzione è l’operazione di trapianto di capelli.

Non assumere le proteine, le vitamine e i minerali di cui l’organismo ha bisogno nella vita quotidiana e non bere abbastanza acqua sono tra le cause della caduta dei capelli e della perdita di capelli. Affinché la cheratina, sostanza che costituisce la struttura del capello, venga sintetizzata nell’organismo, è necessario assumere alcune proteine. La caduta dei capelli è dovuta alla mancanza di cheratina, che non può essere sintetizzata a causa di un’alimentazione inadeguata. Esiste una soluzione per la caduta dei capelli causata da un’alimentazione insufficiente dovuta a diete sbagliate, se si presta attenzione e si prendono le necessarie precauzioni.

Sebbene le malattie fungine della zona pilifera si manifestino soprattutto nei bambini, sono anche tra i problemi riscontrati negli adulti. La perdita di capelli è dovuta a una malattia fungina che si attacca ai capelli. Se la perdita di capelli non viene trattata, provoca una calvizie permanente.

I farmaci utilizzati per il trattamento di anticoagulanti, gotta, depressione, malattie cardiache e pressione sanguigna causano la caduta dei capelli. Anche i farmaci utilizzati per il bodybuilding causano la caduta dei capelli. Alcune persone sperimentano la perdita di capelli dopo aver interrotto l’uso della pillola anticoncezionale.

La perdita di capelli (alopecia areata), una malattia autoimmune, si manifesta quando si vivono situazioni di forte stress. Questa malattia, che generalmente si manifesta sul cuoio capelluto, in alcune persone può essere riscontrata anche in alcuni peli, ciglia e barba o in tutto il corpo. A causa di fattori come la predisposizione genetica, i fattori neurologici, le infezioni e lo stress, la malattia si scatena e si verifica una perdita di capelli regionale di forma ovale nell’organismo.

Lo stress provoca la secrezione di vari ormoni nell’organismo e altera l’equilibrio interno. Uno degli effetti collaterali dell’equilibrio interno disturbato è la perdita di capelli. Alcune persone si strappano i capelli per motivi psicologici. Mentre queste 7 malattie sono chiamate in medicina tricotillomania, questa tendenza provoca la perdita di capelli nell’area pelosa in modo intermittente. Se non trattata, provoca una calvizie permanente.

La perdita di capelli si osserva spesso come conseguenza di malattie sistemiche. I farmaci utilizzati in seguito a malattie causano la caduta dei capelli. Alcune malattie che provocano la caduta dei capelli sono;

La perdita di capelli dovuta a cambiamenti ormonali, che è una delle cause della perdita di capelli, si verifica soprattutto nelle donne. La caduta dei capelli è un problema comune, soprattutto durante la gravidanza e dopo il parto. I cambiamenti ormonali durante la gravidanza si risolvono con l’introduzione dell’ormone estrogeno con il parto. La perdita di capelli è intensa per alcuni mesi dopo il parto e, se questo periodo si prolunga, è necessario consultare uno specialista. Un altro cambiamento ormonale che causa la caduta dei capelli è la menopausa. La perdita di capelli in menopausa è purtroppo permanente e la densità dei capelli in pre-menopausa non può essere raggiunta di nuovo.

Il problema della carenza di ferro, che è tra le principali cause di perdita di capelli, provoca la caduta dei capelli a causa di un’alimentazione squilibrata e di una scarsa assunzione di alimenti contenenti ferro. La perdita di capelli dovuta all’anemia, che è tra i problemi più comuni, è più frequente nelle donne. Sebbene la perdita di capelli dovuta all’anemia sia comune, esiste una soluzione a questo problema se viene trattato.

La perdita dovuta al danneggiamento dei follicoli piliferi in alcune aree del cuoio capelluto è chiamata alopecia cicatriziale. A causa di questa malattia, si verificano danni permanenti ai follicoli piliferi, per cui i capelli non ricrescono e si verifica una calvizie permanente. Una soluzione permanente è possibile con il trapianto di capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.